Storia di vacche, vitelli, cavalli e puledri… ah si, c’erano anche le moto!

[report breve giro in off di Donchisciotte75]

(stavolta a parlare è il cavaliere…)

Pochi ma buoni. Molto buoni.
Domenica mattina ore 9.30 in punto. Arriva Mandrache ed insieme andiamo al puntello ad aspettare Valter. Preciso come una rata delle tasse arriva giusto per bersi il caffè già pronto sul bancone (ottimizzazione dei tempi…). Pronti e via, benza e direzione crossodromo; al bivio si prende lo sterrato dove nostra avventura. Apriamo il primo cancello.

21 ottobre 2012 Monti e mare...

Un paio di pozzanghere ci fanno sporcare le moto (a proposito grande Valter col il superfantatenerè…); sono entusiasta di poter già mostrare un po di fango addosso, ma non immagino cosa mi aspetta!!!!
Primo stop a fianco di una mandria di belle vacche maremmane per la foto di rito

21 ottobre 2012 Monti e mare...

e via su per un bello sterrato da percorrere a tutta velocità, quando all’improvviso la mandria di vacche…. ce la ritroviamo in mezzo alla strada!!! Niente panico, qualcuna si sposta volontariamente, mentre qualcun’altra ha bisogno dell’imposizione della mente di mandrache. Le superiamo con qualche apprensione e qualche sorriso e riprendiamo la salita verso Tolfa quando incontriamo tre crossisti miei compatrioti vestiti ed armati di tutto punto che “scortavano” le vacche appena incontrate (è proprio così!!!).

21 ottobre 2012 Monti e mare...

Chiediamo loro quale nuova strada possiamo seguire e ci consigliano un cancello segnalato con un …. ammortizzatore di una macchina!

Lo troviamo (non prima di prendere un canaletto trasversale con la ruota davanti – che botta!!) e si presenta in salita, dissestata, proprio un bell’incontro…

La imbocchiamo, sassi su sassi, canali sdrucciolosi, frasche e … pozzanghere gigantesche che occupano tutta la sede “stradale”! Una, due, tre … perdo il conto… ma prendiamo tanta acqua, FANTASTICO!!!! Siamo entusiasti, procediamo senza intoppi dopo un pò di foto alle moto zuppe (e non solo loro…) qualche discesa un pò di salite ma poche apprensioni.

21 ottobre 2012 Monti e mare...

21 ottobre 2012 Monti e mare...

E torniamo all’asfalto traversando la provinciale per prendere una strada un pò dissestata dove incontriamo un nuovo compagno di viaggio che ci taglia la strada correndo con la potenza di un motore a un cavallo. Anzi un puledro che con la corda strappata ancora al collo ci si lancia davanti in una fuga a scapicollo (avrà visto Mandrache?); lo scortiamo evitandogli di tamponare qualche auto (il cavallo stranamente non rispettava le corsie…), superiamo un pezzo di strada sprofondato nel vuoto e torniamo sull’Aurelia dopo aver alzato un bel po’ di polvere!!
Si è fatta una certa ora, ma come bambini desiderosi di giocare Valter propone di finire con le moto… in spiaggia!! Detto fatto, da un accesso pedonale cin intrufoliamo su una strada “privata” e via… su e giù per un cavalcavia con le moto a scodare e giù verso la spiaggia dove il nostro desiderio di avventura si infrange tra la presenza di scooter e pescatori!!! Mentre nei campi circostanti cacciatori appostati sparano … all’aria!

21 ottobre 2012 Monti e mare...

21 ottobre 2012 Monti e mare...

Qualche foto di rito, baci, abbracci e via verso casa. Soddisfatti e appagati per l’avventura affrontata, l’appuntamento per noi duri e puri è …. Boh!! Qualcuno proponga!

This entry was posted in report and tagged , , . Bookmark the permalink.